Z Gundam Ikimaaas!!  Uno dei più famosi ms della saga di Gundam ed una delle serie di animazione più belle degli anni 80 ( mai arrivata in Italia se non di recente purtroppo) !  Z Gundam è il seguito della mitica serie Kidoo Senshi Gundam che noi tutti ( almeno quelli grandicelli hanno imparato ad amare .      La Bandai ha reso un ottimo servizio alla comunità dei modellisti producendo una discreta quantità di kit riproducenti questo bellissimo soggetto. Per i tapini che non lo conoscessero, lo Z Gundam è il mobiel suit trasformabile pilotato da Camille Vidan durante la serie e che combatte con l’alleanza ribelle chiamata AEUG ( Anti Earth Union Government) contro l’organizzazione militare chiamata Titans, la quale esercita una brutale repressione sulle istanze autonomiste delle colonie spaziali, i richiami a Guerre Stellari ed alle varie guerre di indipendenza della storia si sprecano.                                                      Torniamo al modellismo che è meglio. La scatola che esamineremo è una produzione risalente al 2003 ma ancora molto valida e riproduce appunto il mitico Z Gundam

Come dicevamo all’inizio, una delle peculiarità di questo modello è la possibilità di trasformarsi in un aeromobile ( wave rider) in grado di volare all’interno dell’atmosfera terrestre .  Il modello presenta la capacità di essere assemblato in due modalità ovvero quella mobile suit e wave rider, ma non è possibile trasformare l’intero modello bensì montarlo utilizzando alcune parti opzionali anziché altre.  Rinunciamo dunque ad una spettacolare trasformazione a vantaggio della stabilità del modello e della facilità di assemblaggio.  Iniziamo col torace, ci sono due modi per assemblare la parte centrale del MS: uno è quello classico, come potete osservare, la deriva del wave rider è montata sul torace,la parte superiore del quale viene smontata dal torso e montata con la parte centrale nella foto accanto

 

 

La testa è di facile assemblaggio, ma contrariamente a quanto ci potremmo aspettare essa non rientra nel torace durante la trasformazione ma viene semplicemente smontata

Le braccia hanno un buon livello di snodo ed anch’esse non vengono utilizzate nella versione WV.Le gambe invece hanno una funzione fondamentale e si piegano diventando i reattori. Può capitare che le

gambe, una volta assemblate lascino le classiche, simpatiche, linee di giunzione.

Iniziamo ad assemblare la parte inferiore

Le ali  dello Z Gundam vengono assemblate dietro negli appositi perni e le alette si estraggono nella modalità wave rider

Stesso discorso per lo scudo

Interessante il campionario delle armi: oltre al classico beam rifle ed alle spade laser, c’è un enorme cannone ad energia che può essere imbracciato dal MS oltre che diventare parte integrante della modalità wave rider il che aiuta anche a posizionare a comodamente l’aereo utilizzando i pattini di atterraggio montati sul cannone stesso

Ed ecco a voi lo Z Gundami in tutto il suo splendore